Quali colori utilizzare per il proprio logo?

da | 23 Aprile 2023 | Graphic Design, Tendenze

Colori logo - Psicologia della comunicazione

Quali sono i colori migliori da utilizzare in un logo? E soprattutto, come sceglierli in maniera corretta?

Nella realizzazione di un logo, la scelta del colore è un aspetto primario. Un logo deve avere innanzitutto un aspetto riconoscibile, in modo da rimanere impresso nella mente del pubblico. In secondo luogo, i colori scelti devono essere coerenti con i valori che il band intende comunicare.

Questo perché i colori, nell’ambito della psicologia comunicativa, possiedono significati diversi e forniscono differenti richiami emozionali nell’immaginario delle persone.

È importante quindi conoscere le emozioni che trasmettono i colori, apprenderne i significati ed utilizzarli al meglio nella creazione di un logo, per valorizzare quello che è a tutti gli effetti un elemento fondamentale della brand identity aziendale.

 

Cosa trasmettono i colori?

Solitamente ogni colore è associato ad una diversa emozione, e viene perciò utilizzato per comunicare un messaggio ben preciso.

Intendiamoci, non è una regola da seguire ciecamente ed in ogni occasione: secondo questo ragionamento, tutti i loghi di ristoranti avrebbero gli stessi colori, così come quelli di compagnie marittime sarebbero tutti uguali, e via discorrendo.

Si tratta però di nozioni che occorre tenere a mente per far sì che la comunicazione del logo sia efficace. Conoscere cosa comunicano i diversi colori, è una skill che un graphic designer deve assolutamente possedere, per poter realizzare un logo memorabile e funzionale.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello del diverso significato dei colori nel mondo. Seppur è vero che in linea di massima nell’immaginario comunicativo generale i colori hanno determinati significati, è innegabile che alcuni di essi varino a seconda della cultura di riferimento.

Colori che per noi sono simbolo di buon auspicio e purezza, come il bianco, assumono per esempio in Oriente significati di lutto e morte. O ancora, il blu che in occidente può significare sicurezza, e stabilità, in Medio Oriente è associato ad una forte spiritualità.

Tenendo a mente quindi la cultura di riferimento, il significato dei colori nel mondo, e la loro simbologia generale, si può scegliere con maggiore accuratezza i colori adatti per un logo, avendo bene chiaro quindi cosa trasmettono i colori.

Psicologia dei colori - Bianco come lutto

Il bianco in Cina è il colore del lutto – Foto DailyMail

 

Il significato dei colori

Abbiamo visto quindi che ogni colore può avere un determinato significato, che può addirittura cambiare a seconda delle culture. Ma quali sono i significati dei colori? Come capire quali sono i giusti colori da utilizzare nello specifico in un logo?

Ogni colore è solitamente associato ad un’emozione e ad una serie di messaggi comunicativi.

  • Rosso: la simbologia del colore rosso è varia e può avere diverse interpretazioni. Il rosso è il colore della passione, ma anche dell’energia e della rabbia. Può stimolare anche un senso di velocità e di appetito (ad esempio, è un colore molto utilizzato nei loghi di aziende di fast-food);
  • Giallo: questo colore, associato alla luce del sole, indica ottimismo, felicità e spensieratezza. Per questo motivo, è stato adottato inizialmente come colore delle faccine delle emoticon. Ha solitamente una connotazione molto positiva;
  • Blu: indica un senso di calma, affidabilità e sicurezza; non a caso è utilizzato da molte grandi aziende tecnologiche e bancarie per veicolare questo messaggio. È risultato essere, secondo un sondaggio, il colore preferito da più di metà della popolazione occidentale.
  • Arancione: è un colore che spicca in modo importante sugli altri ed ha un forte impatto visivo; esprime divertimento, creatività ed amicizia;
  • Verde: il colore verde in grafica richiama i concetti di natura, benessere e tranquillità ed è infatti ampiamente usato nelle identità aziendali di studi medici e centri benessere;
  • Viola: esprime regalità, raffinatezza, prosperità e spesso richiama alla spiritualità; non è usato spesso come colore principale ma come secondario; va utilizzato comunque con attenzione in quanto in alcune culture rappresenta la sfortuna;
  • Bianco: colore neutrale per eccellenza ma non per questo trascurabile; grazie alla sua universalità si sposa bene con la maggior parte dei colori e suscita purezza, pulizia, perfezione e semplicità;
  • Nero: al pari del suo opposto, la sua neutralità lo rende adatto a molti accostamenti; richiama stabilità, eleganza ed autorità;
  • Oro: similmente al giallo e all’arancione, il significato del colore oro esprime sensazioni positive associate alla luce; l’oro, però, porta alla memoria anche un’immagine di ricchezza.
Colore oro significato - questo colore rappresenta la ricchezza per eccellenza

Il colore oro rappresenta la ricchezza per eccellenza

 

I colori in un logo: accostamenti di colori

Abbiamo visto il significato comunicativo dei principali colori, ma nella realizzazione di un logo molto spesso si deve progettare un’intera palette, ovvero una combinazione di colori che sia armonica. Questo perché si devono tenere in considerazione diverse declinazioni del logo, ed altri elementi della comunicazione aziendale, come ad esempio lo sviluppo di un sito web.

Non è particolarmente complicato trovare due colori che stanno bene insieme (premesso che una palette può essere composta anche da più di due colori), ma è importante che questi abbiano tra di loro una certa armonia.

La prima cosa è avere ben chiara in mente la ruota dei colori, ovvero quello schema che racchiude in un cerchio tutti i colori, facilitandone la scelta delle combinazioni. La stessa Adobe mette a disposizione una sua ruota dei colori per permettere la creazione di diverse combinazioni di colori, coppie di colori ed altri abbinamenti.

Ci sono potenzialmente migliaia di combinazioni di colori: la possibilità di creare coppie di colori che stanno bene insieme sono quindi teoricamente infinite. Esistono però diverse combinazioni “base” che possono dare vita a valide palette di colori per un brand.

I principali accostamenti sono:

  • Colori analoghi: partendo da un colore, si scelgono tutti i colori immediatamente vicini, in senso orario ed antiorario, nella ruota;
  • Colori complementari: sono colori posizionati agli estremi l’uno rispetto all’altro nella ruota dei colori. È un abbinamento difficile ma, se ben gestito, può portare a risultati molto suggestivi;
  • Monocromatico: partendo da un colore, si selezionano le diverse sfumature dello stesso colore;
  • Split complementare: simile ai complementari, differisce nel prendere i colori circostanti all’esatto opposto.

Abbinamenti colori, coppie di colori che stanno bene insieme

 

Esempi di abbinamenti di colori in un logo

Vediamo adesso diversi esempi di loghi che seguono gli abbinamenti di colore visti in precedenza.

Colori analoghi

Esempi abbinamenti colori logo - Analoghi

Esempi di loghi con colori analoghi: Mastercard e British Petroleum

Il logo della Mastercard è un chiaro esempio di abbinamento con colori analoghi: i colori principali sono infatti diverse sfumature di arancione, passando dal circolo sinistro, più simile ad un rosso, a quello a destra più chiaro ed aranciato, tendente all’ocra.

Anche British Petroleum utilizza colori analoghi nel suo logo: sono presenti infatti diverse tonalità di verde ed un giallo che, seppur discostandosi leggermente, rimane analogo agli altri due colori, donando armonia alla composizione.

 

Colori complementari

Coppie di colori logo - Complementari

Esempi di loghi con colori complementari: 7 Up e FedEx

7 Up, la famosissima bibita gassata, utilizza nel suo logo il verde ed il rosso, situati agli antipodi nella ruota dei colori. Nonostante nei vecchi loghi il contrasto fosse più marcato per l’utilizzo di un verde più chiaro, resta comunque il suggestivo effetto dato dalla complementarietà dei colori.

Allo stesso modo FedEx, leader nelle spedizioni, usa nel logo due colori complementari che accentuano molto il contrasto all’interno della composizione.

 

Monocromatici

Accostamenti di colori logo - Monocromatici

Esempi di loghi monocromatici: Shopify e PayPal

Tralasciando il bianco ed il nero, che come abbiamo detto sono neutri, Shopify usa all’interno del suo logo un abbinamento monocromatico, selezionando due tonalità diverse di verde.

Allo stesso modo, PayPal utilizza una palette di due blu scuri ed un azzurro per differenziare le due P e l’intersezione tra di esse.

 

Split complementari

Esempi abbinamenti colori logo - Split complementari

Esempi di loghi con split complementari: Firefox e Ariel

Il logo di Firefox ci fornisce un chiaro esempio di split complementare: al viola sfumato della sfera centrale, sono accostati i colori della volpe che vanno dal rosso chiaro al giallo, passando in parte anche per l’arancione, il suo complementare pieno.

Ariel, la marca di detergenti, utilizza una palette simile a quella di 7 Up. Al contrario del logo della bevanda però, al netto delle sfumature e dell’effetto 3D, sono ampiamente distinguibili verdi molto differenti tra loro, d quello scuro dell’esterno, al verde mela quasi giallognolo vicino al riflesso centrale.

 

Conclusioni

Appreso che ogni colore ha un suo preciso significato nella psicologia comunicativa, il difficile compito di un graphic designer è quello di selezionare il colore (o i colori) più adatto per il logo che sta realizzando.

La palette deve rappresentare i valori e la mission aziendale, e deve esprimere e suscitare tutte le emozioni associate al brand di riferimento.

Per questo motivo, la scelta della combinazione di colori in un logo rimane una fase fondamentale nella progettazione. Deve essere accuratamente studiata e scelta in modo da risultare armonica e funzionale ai messaggi che intendiamo veicolare.

Se hai bisogno di maggiori informazioni o se sei interessato alla realizzazione di un logo per il tuo brand, contattami per un preventivo senza impegno.

 

2 Commenti

  1. Marina Rotondo

    Molto interessante!

    Rispondi
  2. Daniela Palamone

    Complimenti per l’interessante articolo. io scelgo con cura anche i colori del mio abbigliamento, soprattutto quando l’umore e’ un po’ basso per stimolare energie positive!

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 − uno =